• White Facebook Icon

PRO LOCO SARTEANO

Corso Garibaldi, 9

53047 Sarteano (SI)

tel. 0578 269204 / 0578 265312

info@prolocosarteano.it

turismo@comune.sarteano.si.it

 

Seguici su Facebook

Collegati anche a www.sarteanoliving.it per scoprire di più sul nostro borgo e per rimanere sempre aggiornato: attività commerciali, strutture ricettive e molto altro ancora.

Una delle più conosciute leggende legate al territorio di Sarteano è quella dello Strascico della Regina, una storia piena di fascino che ancora oggi suscita molta curiosità.


Dorilla, contessa e ultima feudataria che abitava presso il castello delle Moiane, oggi un rudere ricoperto per lo più da vegetazione, nei pressi dell’ancora presente Abbazia di Spineto, era una donna nota per la sua arroganza e odiata da molti.

 
Protagonista della leggenda è proprio il suo carattere; Dorilla disdegnava la religione e perseguitava i ministri del culto che non approvavano i suoi comportamenti. Vi sono varie versioni del racconto ma quella più nota così narra:
Era Natale e la contessa stava attendendo l’abate dell’Abbazia che celebrasse la Santa Messa, ma Dorilla, impaziente, decise di indossare i paramenti sacri e di celebrare ella stessa la funzione. Durante il momento della consacrazione, preso il calice in mano, ne uscì un enorme serpente dalle sembianze infernali che la avvolse tra le sue spire e la trascinò fino a valle all’interno di un profondo buco nel terreno che è ancora oggi visibile. 


Da allora, dove passò il serpente, non è più cresciuta vegetazione. Questo tratto di terreno che si estende dalla cima della collina fino alle sue pendici è conosciuto come “Lo Strascico della Regina”, mentre il pozzo che si trova alla fine di esso, di cui non è mai stato trovato il fondo, è detto “ La Buca del Diavolo”.